Godiasco - Accademici del salame

Vai ai contenuti

Menu principale:

Godiasco

Il nostro salame > La D.O.P. > Zone di produzione

www.comune.godiasco.pv.it

Cenni Storici

La fondazione risale a prima del VII secolo, come confermano alcuni tratti della cinta muraria del borgo. Il più antico documento che nomina Godiasco è del 1164, un diploma dell'imperatore Federico I con cui il marchese Obizzo Malaspina viene investito della terra di Godiasco. E salvo qualche breve interruzione, la signoria dei Malaspina sul questo territorio durerà fino al 1753. Nel castello, ora quasi scomparso, venne ospitato nel 1512 il cardinale Giovanni De' Medici, poi papa Leone X, quando in fuga da Ravenna, venne fatto prigioniero dai francesi e liberato durante la traversata del Po. Barnabò Malaspina allora signore di Godiasco, fu per questo tradotto a Voghera e squartato per ordine di Massimiliano Sforza, duca di Milano

Da Vedere:
Nell'abitato di Godiasco vi è il borgo dall'impianto medioevale che conserva ancora i resti delle torri delle mura risalenti al secolo XIII e il Palazzo Malaspina con un portale cinquecentesco a cariatidi e architrave scolpito che si presume sia sorto sulle rovine di un'antica dimora.

Da non perdere Salice Terme, stazione di cura le cui acque salmastre e solforose erano sfruttate già in epoca romana, e luogo ove lo iodio in un'acqua minerale italiana fu scoperto per la prima volta nel 1815.









 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu